25 aprile – festa della liberazione … 27 aprile – anima in tormento/work in progress

Si, lo so, ancora manca un pò di tempo per quella data, ma sto preparandomi per andare da qualche parte, magari in compagnia.
I pensieri si accavallano, faccio ogni cosa guidato dall’impulso, io che volevo sempre controllarmi.
Alla fine non so se sto perdendo il controllo… mi alzo la mattina e mi preparo il decaffeinato vedendo la busta dei rifiuti in plastica farmi ciao con la linguetta del tappo della bottiglia dell’olio da friggere.
Sospiro. Pensieroso
Mi preparo e vado al lavoro, per tre colpi di sfiga, mi tocca il turno mattina 2 cioè che si prolunga nel pomeriggio, e questa è la terza settimana! Mi serviva la mattina per andare a vedere le bici usate… Triste
Vado su internet a leggere le mail e i blog e… rispondo d’impulso, qualcosa dentro di me non mi fa esprimere come al solito.
Qualcosa non va per il verso giusto e non riesco a capire il perchè! Mi piace il mio attuale lavoro, mi piace la mia nuova città, mi piace la mia nuova casa…..
Casa.
Non ho nostalgia dei miei, non ho nostalgia del posto dalla quale vengo.
Non riesco nemmeno a pronunciarlo senza star male. In lacrime
Tutto il male che dentro di me mi consuma perchè ho sete di giustizia. Giustizia e vendetta! A denti stretti
Vado al lavoro, lavoro, sopporto un collega lecchino e stronzo più che mai! (Ma chi lavora ha sempre una piaga del genere, neanche fosse una clausola del contratto collettivo nazionale, magari scritta in maniera impercettibile, come tutte le clausole bastarde!)
Prima di tornare a casa passo da un qualche rivenditore di bici per sapere e per vedere una qualche bici interessante ad un prezzo altrettanto interessante (non come la MTBike con ruota 24" da donna riverniciata nera perchè "cosi è da uomo" che mi voleva rifilare uno che mi ha preso per deficente. Gli risposi quel che vedevo, cioè che "la dinamo non si può mettere, il parafanghi cadrà alla prima buca perchè il supporto non è adeguato, il sellino è scomodo e la barra è diagonale non orizzontale, il che già dice "son tutta donna" , e questo davanti non è un fanalino, ma un catarinfrangente e non so che farmene!" È diventato pallido, e se ne andando borbottando fra sè e sè!), oppure passare a leggere qualche blog bazzicato di frequente (e rispondere ad un post, non esprimendomi bene e innescando un polverone degno di un palazzo abbattuto con l’esplosivo! Dovrei cominciarli con "a mio parere…." o forse meglio, non scrivere affatto!), oppure passeggiare e vedere le persone a passeggio, tutte carine, insieme a qualche altra persona (mentre rimango solo come lo son sempre da 3 anni a questa parte), ed entrare esausto in un bar e attaccare bottone alla prima occasione fino a quando non comincio ad esprimere i fatti dal punto di vista più assurdo e facendo ridere i presenti, dicendogli verità! Non sono un cabarettista, e mi da fastidio essere al centro dell’attenzione, il che innesca la mia classica reazione: "ops si sta facendo tardi!" e alzando i tacchi!
Torno a casa la sera e vedo i miei coinquilini impegnati e concetrati a vedersi una qualche fottuta partita di calcio, o trasmissione calcistica, ed io il calcio me lo sento …sui coglioni! A me non piace il calcio! (Memore delle pallonate in faccia quando giocavo con gl’altri e mi toccava sempre fare il portiere!) E se gli dico che è un’ossessione rispondono che il calcio è roba da uomini. Rispondo che non vedo come possa essere da uomini osservare 22 bei pezzi di manzi agitarsi per rincorrere una palla mostrando non solo le loro proprie coscie, ma a volte spogliandosi a torso nudo in campo, manco fosse il film "streap tease"! Non li cago io che sono gay!!! Sarcastico
Allora esco di nuovo e passeggio per la città vuota a seconda della temperatura (l’affollamento è inversamente proporzionale al freddo) e giro per le strade… qualsiasi strada, senza meta.
Anche quelle pericolose. Quando si avvicinano gli spacciatori gli faccio segno di non rompere, e non insistono, il bello è che i cittadini locali c’hanno paura! Ma se in quei momenti sti deficenti (chi si droga è anche più che un deficente!) mi suscitano le stesse emozioni di una biblioteca pubblica???? Sorpresa
Mi scoprò così… attratto dalle situazioni pericolose e mi chiedo fino a dove posso spingermi… cerco di ricordare.. le escursioni per ripidi sentieri… l’esplorazione di quei ruderi… o quando rimasi seduto da solo su un muretto guardando lo strapiombo di 35 metri godendomi quella brezzolina carica di salsedine per circa due ore… l’ebbrezza della velocità quando d’estate tornavo a casa dal paesello vicino 8 Km, in piena e pura discesa, fatta per 8 chilometri sfiorando i freni e usandoli il meno possibile! Sorriso
Tanti di questi momenti li ho passati col mio ragazzo (le escursioni, le esplorazioni, oltre alle tenerezze che mi faceva) e mi chiedo infine se mi manca l’amore, l’adrenalina, o tutteddue! Pensieroso
Passeggiando in queste serate, improvvise brezze mi sfiorano il collo, sempre accessibile alle brezzoline improvvise e ai morsi dei vampiri! (In senso metaforico!!! Non parlo in senso sessuale!!! Perplesso) 
Quasi mi sembra di addormentarmi camminando cullato forse dalle emozioni e dalle sensazioni di lui che non c’è più, o di quel ragazzo che a fine febbraio mi ha fatto ricordare quant’è vasto il mondo, o dal pensiero che tutto questo che sto avendo adesso (il lavoro, la città, eccetera) non è fatto per me.
Torno a casa, e mi sdraio sul letto, i coinquilini sentono il mio arrivo, leggo qualche libro, uno sulla Magnani, uno su alcune storie d’amore omosessuali, uno sulla politica estera italiana dal trattato di pace del 1947 alla fine della prima repubblica, ed uno che mi faceva capolino dallo scaffale di letteratura inglese, "il mistero del treno azzurro" di Agatha Christie… quante volte l’ho letto, ed è decisamente meglio del più famoso "assassinio sull’orient express". Anche qui c’è Poirot! Ma non riesco a leggere quest’ultimo, perchè mi identifico in alcuni dei personaggi fra i quali Poirot e…. l’assassino!
Mi sento cinico, come l’assassino… come ogni assassino! Perchè sento di avere assassinato la mia essenza? Probabile, ma il colpevole non sono io! Non sono e sono l’assassino. È un’eresia, lo so, ma mi sento cinico, delirante!  Sorpresa
Ci scherzo, ma dentro di me ci sono tante cose oscure e le controllo affinchè non prendano il sopravvento. Ma…. non posso ribellarmi alla mia natura!
La mia natura è quella di una persona che vuole viaggiare e conoscere e far conoscere…
….sono un turista, un viaggiatore esperto, un urbanista, uno storico, un archeologo, un fotografo, un antropologo, …o uno che si è arreso alla vita disegnatale da un destino stronzo?
La mia natura tradita è forse quella che dentro di me si ribella lasciandomi in balia del mio lato oscuro.
Un lato incattivito e reso cinico e forse anche cattivo da un mondo che non vuole essere anche suo!
Per questo ho deciso di limitarmi a scrivere questo post sul mio blog e a non visitare più gl’altri, non leggo più neanche le mail che mi arrivano.
Sono stanco e ho bisogno di liberare questa forza oscura…. altro che Darth Vader!
Il 25 aprile vedrò le annuali manifestazioni sulla liberazione dal nazifascismo, e qui ho paura che la mia natura mi farà qualche brutto scherzo, perchè risvegliata da una manifestazione sacrosanta sulla quale si basa la nostra libertà, vorrà cercare spazio per esprimere la sua di libertà… tradita, oscurata dal destino stronzo.
Allora il 27 aprile andrò in una località sull’appennino difficilmente raggiungibile in cerca di emozioni forti. Ho già prenotato la macchina e ho appena scaricato le cartine stradale di cui ho bisogno. Stasera preparo anche i vestiti, lavo il monospalla, e… no, questa volta non porterò macchine fotografiche.
Con la fotografia ho chiuso. Fotocamera
Eppure a fine febbraio ero così raggiante, e ottimista… forse è proprio vero: più veloce della luce c’è solo il buio!
Se non posso viaggiare, non posso essere me stesso.
Se non posso cantare, non posso essere me stesso.
Se non posso ballare, non posso essere me stesso.
Se non posso esplorare, non posso essere me stesso.
Se non posso anallizzare il posto dove mi trovo, non posso essere me stesso.
Se non posso trovarmi, non posso essere me stesso.
Mi prendo quindi una pausa di riflessione… non accederò più su internet fino alla fine del mese.
Metto tutto in discussione con me stesso, e voglio capire dove sto sbagliando.
Fino a qualche tempo fa le cose andavano bene, e ora cazzo perchè?
Spero che quel giorno di solitudine liberi parte di quelle scorie, quelle cose oscure che mi stanno avvelenando.
Che se ne vadino tutte, rimangano solo le essenziali… dove l’ho letto? Ogni cosa ha in sè il tutto e il nulla!
Lascio quindi temporaneamente internet, e chiunque leggerà questo blog, beh, lasciate messaggi o commenti se volete. E ditemi cosa vi fanno pensare questi video che ho ascoltato in ripetizione finora.
    
 
    
 
    
 
Ho scelto bene il titolo del mio blog.
Viaggiare è il mio sogno ed il mio peccato!
Annunci

3 thoughts on “25 aprile – festa della liberazione … 27 aprile – anima in tormento/work in progress

  1. Come non leggi più niente? Vabè, se è solo una pausa di riflessione per staccare un po’ la spina ok, è successo anche a me. Ma non smettere mai di sognare, di voler viaggiare, di divertirti, di vivere.Attendiamo il tuo rientro.davideps: la selezione musicale sempre ottima.

  2. succede a tutti di voler staccare a volte ma cerca di reagire e torna alla spensieratezza mi raccomando al più presto ok? è un ordine un mega abbraccio

  3. caro frank mi mancano le nostre chiacchierate torna presto ti aspettiamo tutti ti vogliamo bene e vogliamo che ti torni il sorriso e la tua simpatia chè è unica ti abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...