domenica e’ sempre domenica….. con qualche variante…

… ma sempre la solita barba, la solita noia! Pensieroso
Poco mi ci manca che scalcio la notte come il caschettino biondo platinato piu’ famoso d’Italia… no, non la Raffa, la Sandra, la Mondaini!!!! Linguaccia
Reduce da una settimana lavorativa di mXXXX, mi concedo il solito riposo mattutino, per poi uscire di pomeriggio ed andare a zonzo per la citta’!
Il che oltre a diventare noioso sta diventando anche un po’ dannoso! Assonnato
Faccio un giro di telefonate per smorzare la solitudine ma non risponde nessuno!
Poi mi ricordo che alcuni amici sono in gita, altri hanno impegni musicali Nota, altri ancora hanno problemi sentimentali Cuore infranto (ahime’ ste cose si intuiscono guardando non solo il web space personale, ma anche dall’esperienza Triste)(Si, dico a te, se leggi, prova a rispondere quando ti chiamo, magari sfogandoti ti potrai sentire meglio! Abbraccio sinistro)
Comunque… solo soletto me ne vo’ per la citta’…. passo fra la gente che non sa… quel che passa per la mia mente, pensando che…, aspettando se…, congeniando che… Pensieroso
Anche se il motivetto che ho citato e’ antico, mi viene in mente solo una canzone e non so spiegarmi perche’…
    
 
Mad about you – Hooverphonic (2001)
Mad = Pazzo…. ma de che??? Sarcastico
A un certo punto penso di esserlo davvero mentre mi avvicino alla stazione, perche’ la musica di quella canzone comincio a sentirla davvero… la stanno suonando poco vicino! NotaLinguacciaNota
Bancarelle, gente, etrambe a non finire! sembro l’unico pirla a camminare da solo ma poco m’importa!
Mi avvicino e vedo cosa espongono le bancarelle… occhiali da sole Caldo (con sto tempo del cavolo sarebbero una vera sola!)… cinturini di pelle borchiati con chiodini a punta, diametro 0,7 cm (sembro esperto in materia, ma tranquilli non sono un patito del sado-maso! A bocca aperta)…vhs, dvd, cd, e dischi in vinile di tutti i tipi e generi! Sorriso
E ogni 20 metri, un complessino che suona qualcosa, uno in particolare era vicino un condominio dove un centro di mediazione culturale ha allestito una piccola mostra fotografica di ragazzi immigrati tra i 15 ed i 18 anni… una cosa che in particolare mi attira e mi ferisce allo stesso tempo! A cui proprio non riesco a fare a meno! Perplesso
Mi attirano le foto perche’ sono scorci del mondo che noi viviamo e che magari non conosciamo, o non conosceremo mai, o non vediamo sotto una certa ottica o punto di vista a cui siamo abituati. Una foto racchiude in se’ un attimo della storia che non tornera’, un attimo di storia scandito dalla chiusura dell’otturatore della fotocamera… Fotocamera
Di queste foto che ho visto mi hanno colpito la vista di una chiesa dove passo spesso, istantanea, mossa, obliqua, chissa’ forse la fotocamera stava cadendo dalla borsa e nel prenderla, chi ha scattato lo ha fatto nel tentativo di evitare alla fotocamera una rovinosa caduta! Pensieroso
Si. Era un’istantanea. Molto bella direi.
Mi sarebbe piaciuto riuscire a farne una cosi bella.
Le foto che ho scattato sono sempre state statiche. Non davano idea di un mondo che evolve e va avanti, ma davano l’idea di qualcosa di artificiale, anzi, atificioso! Studiato. Fatto apposta.
Inoltre, non mi sono mai venute bene le istantanee. Triste
Esco dalla piccola mostra prendendo un depliant della stessa mostra che leggero’ stasera prima di andare a dormire.
Mi ferisce guardare mostre fotografiche non solo per il motivo appena descritto, cioe’ l’incapacita’ di scattare alcuni tipi di fotografie. L’impossibilita’ di poter evolvere questa mia passione mi rattristice parecchio, e il non poter disporre delle foto creando un archivio efficace (io che di archivi ne ho fatti di tremendi… altro che i ministeri a Roma!!! A denti stretti), e l’assenza di alcune circostanze….
tutto questo mi fa star male. Un mal di testa che non va via tanto facilmente! Deluso
Ma soprattutto una solitudine amara. Sempre viva e acida dentro di me. Triste
Vado via con questi strani pensieri per la testa e ad un tratto, prima di raggiungere l’internet point dal quale sto scrivendo… sento un altra bancarella di cd, mettere sullo stereo una canzone "popolaresca"….

 

La societa’ dei magnaccioni – Gabriella Ferri
…quella voce bella tosta che cantava "ma che ce frega, ma che ce ‘mporta" mi aveva in parte rimesso di buonumore. Sorriso
Ma da youtube, un’altra cosa mi ha messo di buonumore… La signora Fletcher! A bocca aperta
No, non sono diventato scemo! Un doppiaggio comico della signora in giallo trovato su youtube, in cui un cantante d’eccezione fa anche la sua versione di un’altra famosa canzone… ma vedete, ascoltate, e divertitevi! A bocca aperta

 
Se la signora in giallo arrivera’ alla festa non ne ho idea, non ho nemmeno cercato il seguito! Ero troppo impegnato a trattenermi dalle risate e da altre incombenze legate al troppo ridere! Ombrello (non trovo il cesso fra le emoticon!)(Linguaccia)
L’amaro ahime’ ritorna per il fatto che persino quella iettasfiga ha sempre una compagnia… almeno… fin dove son passato io… non e’ mai morto nessuno! Sorriso
Adesso devo andare perche’ l’internet point sta per chiudere… e spero ce riesco a trattenere il buonumore pensando a questa "nuova" sigla della signora in giallo… e spero di non dover pensare alle fotografie, e di conseguenza a quel mondo che non vedro’ mai.
DOMENICA E’ SEMPRE DOMENICA…….. MA CHE PALLE!!!!! Linguaccia
Annunci

3 thoughts on “domenica e’ sempre domenica….. con qualche variante…

  1. Tesorone ci sono io anche soletto come te, per qualsiasi cosa, parliamo, ci coccoliamo virtualmente! Altro da fare non s’ha in questa vita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...