ferie n° 2 – ultima parte

Innanzitutto, prima di continuare a raccontare un pò dei fatti  miei, ci tengo a scusarmi per aver trascurato per un bel pò questo mio spazio virtuale, purtroppo impegni vari mi hanno tenuto alla larga…. Imbarazzato
 
venerdi 5 settembre – …ma dammi una lametta che mi sgaro le vene!!!
Distrutto dalla gita quasi imprevista del giorno prima, mi son svegliato niente-popo-de-men-che… alle 15:34!!! Orologio Sorpresa
A svegliarmi, implacabile, il mio citofono!
O meglio, gli operai che suonavano! Di solito gl’operai sono soggetti di fantasie erotiche alquanto frequenti… ma questi potevano essere soggetti ad un film della commedia all’italiana! Infatti mentre sistemavano l’antenna, il forno e la porta del bagno…. facevano discorsi degni dei film di Pierino.
Meglio tralasciare… comunque, hanno sistemato tutto nel giro di due ore, ed il resto del pomeriggio l’ho passato passeggiando per la mia città, fino ad arrivare vicino una storia sede delle farmacie comunali e sedermi ad un tavolino del bar di fronte e gustarmi una freschissima menta… seduto davanti il traffico … che noia!!! Altro che la pubblicità del Cinar! Linguaccia
 
sabato 6 settembre – ultimo ballo alla red square!!!
In mattinata sono passato per bancarelle e negozi, divertendomi, soprattutto all’Oviesse, a provarmi vestiti che non comprerò mai!
Non me li comprerò mai perchè…. in tutta sincerità…. non sono soggetto ad andare in giro col completo giacca e cravatta elegante qua e la! Per puro caso mi sono imbattuto in un outlet delle calzature (verrebbe da dire "outlet dei mie stivali!" Linguaccia) dove non solo ho trovato delle scarpe di marca che venivano a costare a meno di 30 € ma soprattutto ho trovato il mio numero… il 46!!! A bocca aperta
Ebbene si, Imbarazzato ho questo particolare piede greco (si, il secondo dito è più lungo del pollicione!), ma questo significa anche che è meglio per tutti lasciarmi calmo per evitare un poderoso e dolorosissimo calcio fatto coi miei piedi, certo, data la dimensione, non da fata! A denti stretti Scherzi a parte. Ho comprato delle Fila bianche con lacci blu (un altro riferimento alla Grecia! Animoticon)
In serata sono andato a inaugurarle alla Festa dell’unità!
Purtroppo non ero riuscito a reperire compagnia, ma pazienza perchè… … … ho aspettato per un bel pò che la banda alla balera facesse dei balli di gruppo. Son durati meno di dieci minuti le due sessioni di balli di gruppo. Pazienza.
Nonostante rimuginassi nel mio cervello che questo non è un paese per single, non potevo fare a meno di notare una coppia particolarmente giovane (oddio, lei sulla 45ina e lui era di sicuro il figlio)(bastava vedere come la toccava, con molto pudore) che faceva girare la testa a tutti… e che essendo io seduto in prima fila, beh… lei faceva girarmi in faccia parte dello strascico del suo vestito! Sorpresa Ammazza come arrossivo, e ammazza che profumo.
(Se vi aspettate commenti sul ballerino, vi posso dire che rimarrete delusi, non assomigliava mica a Kledi, anche se è davvero bravo! Pensieroso)
Appena l’orchestrina della balera ha staccato, e scattata la mezzanotte, mi son diretto all’arena giovanile dove… ecco qui… incontro una ragazza conosciuta qualche tempo prima e che mi presenta una sua cugina (molto simpatica) ed il coinquilino di lei (che io avevo scambiato per il fidanzato di lei) e abbiamo ballato fino alle 2 l’ultima serata di djset (la discoteca del dj riapriva il sabato successivo, ultimo giorno della festa dell’unità) Sarcastico che con chiacchierate e musica che non sempre gradivo, ma comunque buona, è passata in un lampo.
Alcuni brani?

          

 
Davvero, questi sono alcuni dei pezzi che mi son piaciuti.
Dopodichè, lascati ognuno per il proprio ritorno a casa, non potevo fare a meno di pensare al mio rientro al lavoro.
 
Domenica 6 settembre – ultimo giorno di ferie
Niente di che dire, son stato a passeggio per tutto il giorno cercando di ricordare tutti i bei momenti passati in queste vacanze e scordandomi delle paure, che invece facevano rientro in occasione del mio rientro al lavoro. Il capo che non so da che parte sta (se dalla mia parte o quella opposta Pensieroso), il vice-capo che non è mai contento di me (e che sicuramente non è dalla mia parte! Sarcastico), il fatto che le mie ferie all’estero… non sono state all’estero neanche quest’anno, e che l’autunno era alle porte e che presto, molto presto, avrei dovuto riprendere i maglioni ed il "laneggio" messo in naftalina a giugno! … Ma chissennefrega!!!!!!!!!!!!!!!!! Linguaccia
Una giornata degna d’essere davvero l’ultimo giorno di ferie.
Uno degl’ultimi giorni d’estate…
 
…già! "L’estate sta finendo"! Rosa rossa              Sorriso
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...