Camminando sull’acqua

Era da tanto che non mi dedicavo a questa rubrica…
Questo film del 2004 diretto da un regista israeliano, Eytan Fox, da noi poco conosciuto (purtroppo), mette sul piatto il tema delle differenze e dell’intolleranza, è un film ce va seguito dall’inizio alla fine per non perdere non solo il filo, ma anche il senso del film, che è davero molto molto profondo! Pensieroso C’è molto da riflettere infatti!
In poche parole, il film parla di un agente del Mossad che scosso da una tragedia personale, si vede affidata una missione “ufficiosa” e che considera tempo perso: rintracciare ed uccidere un ex ufficiale nazista. Per fare questo, dovrà stare a contatto con un maestrino tedesco in Israele per far visita alla sorella, e girando per Israele, fra posti bellissimi ed una quotidianità che tale non dovrebbe essere (non mancano infatti continui riferimenti ad attentati suicidi), vengono fuori due modi diversi di concepire le differenze fra due mondi che poco davvero si conoscono e l’intolleranza generata dalle paure per le differenze. Sarcastico
Il finale del film ovviamente non ve lo dico,  però vi posso proprio dire che è sorprendente. Sorpresa
Un film davvero da vedere e che vi consiglio… Pellicola di film
Annunci

3 thoughts on “Camminando sull’acqua

  1. Pingback: Yossi & Jagger « Tαξίδια είναι το όνειρό μου και η αμαρτία μου

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...