Illuminazione – E’ arrivata l’ora…

…di guardare le cose come stanno realmente… non ero così lontano come credevo… era questo il punto di non ritorno… e adesso devo ammettere il mio errore: quando te ne sei andato, per due anni mi sono chiuso in un silenzio impenetrabile che soffocava i miei sentimenti e le mie emozioni… tutto ciò era come il cassetto di uno schedario… premevo affinché tutto rimanesse dentro quel cassetto, chiuso, e poi, quando ho allentato la pressione, una molla ha fatto aprire quel cassetto di scatto facendomelo sbattere addosso.

Mi sono sempre reso conto che la tua scomparsa ha sconvolto la mia vita, ma non riuscivo ad afferrare quanto questa mi influenzasse ancora.

Il peggio era passato, questo è vero. Ma ero rimasto bloccato… ad ogni delusione mi ricordavo del nostro amore, ad ogni nuova esperienza mi venivi in mente tu che quell’esperienza non l’hai potuta fare, ad ogni risveglio eri – e sei – il primo pensiero, ad ogni nuovo giorno… contavo da quanto tempo non c’eri più.

Ad oggi son passati 1.547 giorni – ovvero 4 anni, 2 mesi, e 26 giorni – da quando non ci sei più.

Già 9 giorni fa, un pensiero mise tutto questo ragionamento in moto… “’azzo! 1.538… Ma sono così paranoico???!!!”

Ho capito in un’altra serata – giovedì scorso – che non ero pronto ad avere una relazione perché cercavo qualcuno abbastanza normale con cui instaurare qualcosa di serio… il mio errore è appunto quello di cercare in maniera esplicita o implicita di amare ed essere amato.

Quando vedo delle coppie romantiche – di qualsiasi tipo – non posso fare a meno di star male, ma non per invidia, ma perché mi manchi… non mi è mai piaciuto pensare alla “metafora” della stella polare, di quella stella, di quella luce che guida o che segna in che punto sei della vita. Mi dà fastidio pensarci perché è come se qualcosa di esterno dovesse condizionarmi a vita. E non mi piace essere condizionato… lo sono già abbastanza.

Non mi rendevo conto che quella stella ce l’avevo anch’io.

Mi sforzavo sempre di orientarmi nella vita guardando quello che era attorno a me, ma quando mi fermavo e alzavo gli occhi al cielo, una stella brillava più delle altre e la sua luce mi abbagliava non facendomi vedere bene le cose attorno a me. Questa luce non eri tu. Questa luce era la tua assenza.

Ecco il vero motivo per cui avevo quella canzone sempre nella testa…

  

…ma avevo frainteso un piccolo particolare: come la cantante, ero immerso nel mondo ma allo stesso tempo ne ero fuori. Quello che guardavo attorno a me lo vedevo da dietro una lastra di cristallo invisibile. E così non permettevo a nessuno di poter arrivare al mio cuore.
Ecco cosa mi bloccava.
Rimanevo ancorato al passato credendo prima che non avrei avuto un futuro (ricordi cosa ti scrissi un anno fa?) e poi che anche avendocelo un futuro, non sarei mai stato felice come lo ero con te.
Ma adesso che ho avuto l’illuminazione giusta, è arrivata l’ora di fare quel passo avanti che sicuramente intendevi tu, amore mio, tutto va avanti…
 
…con le note di Bob Sinclair – "the beat goes on"… ti prometto che ora avrò davvero maggior cura di me, e che verrò un giorno a portarti i fiori di persona… perchè ormai sono libero dalla prigione che mi ero costruito attorno.
Sei parte di me. E fai parte del mio passato.
Adesso guardo al futuro…. e vado avanti anch’io… ciao, amore mio! Rosa rossa
Annunci

3 thoughts on “Illuminazione – E’ arrivata l’ora…

  1. Mi auguro di cuore che questa volta riesci a fare il salto, di andare finalmente avanti e ritrovare la tua felicitàun bacione

  2. sono contenta che finalmente ci sei arrivato tu, sapevo che le mie parole non ti sono e non ti sarebbero mai servite perchè un click doveva scattare da solo dentro te, ma eri sulla buona strada…non so cosa ci riserva il destino… ma sicuramente c’è un motivo per tutto anche se non capiamo…l’importante è davvero non fermarsi mai….

  3. sono felice finalmente hai fatto il grande salto….. tutte e parole del mondo non sarebbero servite la decisione doveva venire da dentro di te, avevi solo bisogno di tempo.ti auguro tutta la felicità che ti meriti e, credimi, anche lui ne sarà felice e da lassù veglierà sempre su di te. con affetto tvb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...