(h)earthquake

Ho cercato di "capire" – non è il termine esatto, ma non me ne vengono altri – questa tragedia successa a inizio mese nel nostro Paese… perchè anche se il terremoto ha colpito solo una piccola parte di questo territorio di circa 300.000 Kmq e poco più, chiamato "Italia", mi son sentito perplesso, triste, ed esterrefatto.
Non ho ascoltato musica ho fatto chissaccosa quando venerdì era lutto nazionale.
Ho donato il sangue – che comunque anche se non va in abruzzo, sarà comunque utile a qualcuno.
Eppure sento qualcosa al cuore, come se non avessi fatto abbastanza.
Sono alle prese con dei cambiamenti non indifferenti e so che più di questo non avrei potuto fare.
Anche se non è molto, in confronto a tutto quello che stanno facendo sul territorio, la protezione civile ed i volontari.
Mi riempe di rabbia sapere che dietro ci sono tante di quelle storie e farse come dietro ogni tragico evento italiano.
E il mio cuore che trema adesso.
Trema a vedere quelle macerie, quella gente disperata, quella gente che aiuta gli altri, quella gente che piange i propri morti, quella gente che… si rimbocca le maniche ed è già pronta a ricominciare.
Il pensiero ora è… quando tutto questo si fermerà?
Quanti ostacoli incontrerà questa gente? Riusicranno a non farsi prendere dallo sconforto e a non mollare tutto?
Potrebbe essere questa disgrazia, il segno di svolta per fare dell’abruzzo una regione italiana di alto livello?
O una volta finita la ricostruzione, tornerà a far parte di quel territorio e di quella mentalità – soprattutto – che chiamo "regno delle due sicilie"?
Tutto ha smesso di tremare, ma le domande restano.
Si va avanti.
Annunci

One thought on “(h)earthquake

  1. sono domande che ci facciamo tutti adesso è difficile accettare queste calamità, non posso pensare a questa povera gente che tristezza!anch io come te mi sento impotente, sono qui mentre c è bisogno di tanto. sono donatrice come te donando il sangue spero che con questo piccolo gesto possa aiutare nel bisogno. ciao frank hai ragione…… si va avanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...