Ferie estive 2009 – 1a parte

Dopo un periodo di assenza in cui spero di essere mancato a qualcuno (oltre che a me stesso Linguaccia), ecco a voi la "Eftapelagos Production" presentarvi il resoconto delle mie ferie estive… a puntate, of course!!!

 

Domenica 19 luglio – Lunedì 20 luglio – e si comincia!!!

Prendo il taxi, lascio le chiavi di casa ad un amico, il taxi mi porta in stazione e prendo per un pelo il treno per Bologna e dopo un’ora e mezza di attesa girovagando come un vagabondo, prendo il treno da Venezia… Espresso 1931 “Freccia della Laguna” diretto a Siracusa. Stella

La mia carrozza è giusto l’ultima… arrivo e salgo sul treno dove nel compartimento c’è già una famigliola composta da mamma. papà, e piccola… incommensurabile peste ostrogota!!! A denti stretti

Il viaggio è stato uguale a quello dell’anno scorso… l’unica differenza è che a Roma… fermata di mezz’ora… sono… sceso. Sorpresa

Dopo 4 anni… ho messo piede a Roma.

E ho fumato una sigaretta col cuore che mi batteva a mille! Cuore rosso

La mattina dopo sono arrivato puntuale al paesino maledetto… appena messo piede a terra mi son sentito come appesantito… eehh si… c’è un’avversione reciproca fra me e quel maledetto posto. Sarcastico

 

Martedì 21 luglio – Go for shopping… cò ‘mì sorella!!!

In mattinata siamo andati nel deprimente centro cittadino, anzi, nel centro del villaggio… abbiamo effettuato l’ormai tradizionale giro delle botteghe (nelle città li chiamano negozi), visto la nuova piazza (piazzetta) Duomo, il cui nuovo impianto sembra stato disegnato da un bimbetto deficiente di 5 anni. Quella povera piazza è stata uguale dalla sua creazione nel 1935 fino al 1970 e da li fino al 1999/2000 da allora in poi è stata spesso cambiata, a seconda dell’amministrazione insediata. Pensieroso Ma torniamo allo shopping…

Mia sorella badava all’edicole, mentre io badavo ad altro… no, non parlo della gente, m al deserto del centro un qualsiasi martedì mattina estivo intorno alle 11.

Imbucati in un bar dell’antico centro storico, vengo scambiato per un polentone doc, tanto che la signora mi chiese se li “dalle mie parti” c’era lavoro o meno La risposta – la verità – è che con questa maledetta crisi moltissimi sono in cassa integrazione… ma se avessi potuto dar sfogo al mio senso del politicamente scorretto avrei risposto… “per voi bifolchi di mxxxa non c’è neanche l’ossigeno”! Arrabbiato Wow che ira funesta repressa! Linguaccia

Nel mio negozio d’abbigliamento preferito, ho incontrato una delle poche persone che ancora mi parla. Una mia ex-collega – che ovviamente, essendo una autoctona, non sa del mio piccolo segreto! Segreto – e ha proposto a mia sorella di lavorare con lei… Sorriso …quella broccola ha rifiutato!!! A denti stretti

Dopo aver provato io una 20ina di magliette i vari generi e tipi, comprese 5 o 6 camicie di raso (che mi stavano malissimo) e di cui alla fine ne ho comprate solo 3… 2 scelte da mia sorella, di cui me ne piace solo 1, ed una maglietta blu con scritte bianche che ho scelto io. Caldo Ma che fatica! Sorpresa

Di pomeriggio vado in giro da solo in una cittadina vicina. Auto

Lì poco e niente qualcosa è cambiato in meglio… in quel paesino ho pochi ricordi romantici e visitando i luoghi, non potevo fare a meno di pensare di aver fatto male a lasciare la fotocamera a casa… a pensarci col senno di poi… l’ho fatto involontariamente apposta… e ho fatto bene. Animoticon Uscendo dalla villa comunale infatti, mi son sentito trasportare nei meandri di una malinconia tremenda…

allora mi lasciai trasportare dai miei piedi ed ecco un persorso che riesco a malapena a ricostruire… il vecchio casale crollato col terremoto del 1928, la panoramica sul monte Sant’Elia, che si staglia, pieno di alberi con una terrazza a picco sul mare con una vista meravigliosa da tanti punti di vista…

sempre da quella strada vedo l’affaccio grande e poi di li la strada che doveva essere la porta alternativa della città ma che per i soliti motivi, non venne mai potenziata… Triste peccato davvero per il turismo… un ex fascio di cemento convertito a base per la statua di una madonnina… e poco prima, sotto l’affaccio della villa Mazzini, la chiesa dei frati… con sotto un’altra chiesa molto antica…i finestroni di vetro ci invitavano ad aprirli, e dopo aver assicurato una fune ad una panca o al portone della chiesa stessa, con un’altra panca, sopra un altro oblò aperto, potevamo fare un sistema di discesa e risalita e muniti di torce, scendere ad esplorare quello che veniva nascosto! A bocca aperta (Amore mio, avremmo dovuto fare gli archeologhi! Animoticon)

Distolgo il pensiero e comincio a risalire per non perdere l’autobus con cui tornare a casa dei miei genitori. Auto

Annunci

4 thoughts on “Ferie estive 2009 – 1a parte

  1. che avventura frank, al confronto le mie ferie sembrano monotone! mi piace molto il modo in cui descrivi i posti, mi sembra quasi di esserci. roma la adoro, ci sono stata poco prima di andare in ferie x il matrimonio di mio fratello……. il secondo…… x me è pazzo!!!!!!!. ciao carissimo amico buon inizio settimana un bacio

  2. … grazie Patty e pensa che questi sono solo i primi tre giorni…. poi aggiungerò anche gl’altri e vedrai che effettivamente non mi sono riposato per niente, anzi… la settimana dopo è stata sconvolgente… letteralmente! :,-)Anch’io ho avuto un matirmonio in mezzo… ed ero avanti all’altare! (Come testimone, è ovvio!!!) Ma ne parlerò più avanti!Unbacio anche a te e buon inizio settimana!!! 🙂

  3. beh… innanzi tutto è lì che è successo "il fattaccio"… devo ancora digerire… ma devo dire che rispetto all’anno scorso è stato un gran salto in avanti… l’anno scorso ho avuto un attacco di panico! :-/ Magari l’anno prossimo, vedremo! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...