28 luglio 2009 – un arrivo ed una nuova partenza

È mattina… mi sveglio e faccio colazione, in reception mi danno la busta che quasi mi ero dimenticato, e scopro che le cose sono più facili… prendo l’autobus 47 ed il tragitto dura veramente poco, forse 20 o forse 25 minuti. Auto Il cuore comincia a sussultare e le mani che sorreggono i fiori appena comprati, cominciano a tremare! Rosa rossa

Sono da poco passate le 10 del mattino. Varco il cancello e mi giro intorno, cercandoti, camminando a passetti piccoli… non ci metto molto… adesso ti vedo… in una foto rettangolare… comincio a sentire qualcosa che non sentivo da anni, una lacrima, scendermi da un occhio. Cuore rosso

Finalmente piango.

E senza essere brillo.

Piango…

Piango e mi si libera una tensione, durata 4 anni, 6 mesi e 24 giorni. O 1.667 giorni. Orologio

Guardo la tua foto e mi soffermo alla bellezza dei tuoi occhi… non dimenticherò mai i tuoi occhi… furono la prima cosa che vidi quella notte in cui mi coccolavi commosso e quando ti domandai cosa stessi facendo, mi rispondesti che mi davi tutto quello di cui avevo bisogno… affetto… tenerezza… amore… e mi dichiarasti quello che sentivi per me dal profondo del tuo cuore… in quei 3 secondi, il mio cuore traboccava di felicità perché finalmente sentivo di essere indispensabile per qualcuno, e non un rimpiazzo come lo sono stato per tutti quelli che consideravo amici e anche per i miei genitori, ma soprattutto avevo capito, in quei 3 secondi, che quel che provavo per te, non era un forte senso di fratellanza, ma un vero e puro amore. Cuore rosso Passammo quella notte coccolandoci teneramente… per la prima volta… noi due. RagazzoRagazzo

Sempre in quella foto, il tuo meraviglioso e bellissimo sorriso… un sorriso fatto col cuore… e la risata, la tua… ridevi di gusto ed era un suono che rincuorava l’anima e riscaldava il cuore. Quante risate nei giorni felici in cui insieme andavamo in giro ad esplorare vecchi centri storici e immaginare il nostro futuro insieme… pianificando i dettagli nelle nostre serate libere… davanti a piccoli falò sulla spiaggia deserta! Abbracciati teneramente, a volte avvolti in un plaid. Cuore rosso O davanti una tavola apparecchiata per due, a lume di candela e ornata di fiori. Rosa rossa

E ancora… pian piano mi venivano in mente tutti – ma proprio tutti – i ricordi della nostra storia… commosso, rievocavo nella mia mente la nostra prima vacanza insieme, la nostra mini-casetta da sogno che avevamo visto in un documentario televisivo sulla Grecia, e da lì prendeva corpo il nostro sogno di andare a vivere insieme in Grecia gestendo una piccola pensione con trattoria, …i regalini che mi facevi ogni tanto, i nostri incontri “fugaci” nei tuoi week-end liberi, ed arrivò il fantastico 2004… quando abbiamo fatto le nostre vacanze più lunghe insieme… le nostre ultime vacanze insieme. Deluso Rosa rossa … Rosa appassita

È inevitabile arrivare, scorrendo i fogli del calendario nella mia mente a quel maledetto 2005… e in quel momento, la commozione è diventata d’impatto una straziante disperazione! In lacrime

Qualcosa al cuore mi fa stare male, il pianto si condisce della mia disperazione e del mio smarrimento, mi accascio sulla tua lapide, piangendo, singhiozzando, disperato.

Sto male. Sto maa-leee!!!!!!!! In lacrime In lacrime In lacrime

Con prepotenza, quei momenti irrompono nella mia mente… i tuoi occhi che si chiudevano per l’ultima volta, mentre ti stringevo la mano… la fuga, piangendo per le vie di Roma, con la pioggia fitta a colpirmi, fino alle ossa (e fino all’anima), e vagando fino a chissà dove, svenendo infine in un locale.

 

La tua morte… fu solo l’inizio.

 

Ho sempre pensato che vederti così mi avrebbe definitivamente distrutto, che avrebbe significato mettere la parola FINE al nostro amore, che sottolineasse il fatto che non tornerai più ad abbracciarmi, ad accarezzarmi, a sussurrarmi parole d’amore… amore mio, …col tempo ho capito che abbiamo sbagliato: eravamo una coppia chiusa ermeticamente al resto del mondo, e lo siamo diventati per difenderci da un mondo, quello delle “due sicilie” a noi – e a tutti quelli come noi – particolarmente ostile.

Quante cose, col passare del tempo cambiarono… da secchioncello passavo ad essere quello che sentivo essere dentro di me. Il nostro amore stava tirando fuori il meglio di me. Tirava fuori il mio coraggio, il mio istinto, …il mio cuore. Cuore rosso

Il passato non torna indietro e non può – non è giusto – ancorarsi al presente… ci ho messo molto tempo a capirlo… circa 2 mesi fa, o poco più, hanno dato in televisione un film… “Saturno contro”…e due amici carissimi, mi hanno fatto promettere di non vederlo fino a quando non tornavo a casa, dopo questa prevista visita. Pellicola di film In questo film muore qualcuno… gay… ma non ho idea di quello che succede di preciso! Pensieroso

Ho lasciato il Regno delle due sicilie e spero – e lotterò con tutte le mie forze – di non tornarci a vivere mai più! Rosa appassita

Ho cominciato ad avventurarmi nel mondo gay, nei locali gay, nelle associazioni gay… ho perfino partecipato ad un gay pride!!! Sorpresa

Ho conoscenze gay… compresi, anzi, comprese le famose e rinomate “ziette”!!! Linguaccia Il che aiuta in certi momenti ad avere un po’ di buonumore, quando non è facile trovarlo. Animoticon

Se tu fossi vissuto, a quest’ora saremmo felici chissà dove… E anche se ora non sono molto felice, ho fatto esperienze, e vissuto sensazioni e momenti indimenticabili e di cui non me ne pento, perché mi sono servite a capire cose che prima, non immaginavo neanche, e conoscere persone nuove con cui confrontarmi completamente. Pensieroso Anche se tu non ci sei più. Triste

Se tu non … a quest’ora potevamo aver realizzato il nostro sogno… o forse no… me lo sono chiesto tante volte in cerca di una risposta… alla fine la risposta l’ho trovata: LA SOLUZIONE È……… CHE NON C’È UNA RISPOSTA! Sarcastico

Era la soluzione più ovvia ma anche la più difficile da accettare, ma di sicuro so che le esperienze che ho descritto prima… non le avrei mai fatte… e invece… che confusione. Pensieroso Ma adesso è tutto più chiaro. Angelo

Mentre ci ragionavo con le lacrime che continuavano a scendere, mi sono posto un’ultima domanda, e alzando gl’occhi, scorgevo delle lettere dietro ai fiori… li ho spostati e ho visto una targa su scritto una frase che dicevi spesso… che shock leggerla sulla tua lapide, con quel seguito poi… Sorpresa“piantala! non è finita, tutto va avanti” …che dire? Il tuo ottimismo è sopravvissuto a te! Angelo

 

Avevo sempre pensato che vedere la tua lapide avrebbe dato una sensazione rude e crudele, il segno della FINE, ribadendo un dolore immenso e difficile da superare… è stato un bene venire fin qui. Imbarazzato

Ho provato conforto nel vederti ancora una volta.

Ho avuto l’impressione di sentire il tuo odore.

Ho pianto. … In lacrime

Ho rievocati ricordi che stavano sfocandosi.

Ho sopportato di nuovo il dolore straziante della perdita.

Mi son posto ancora una volta quella domanda che non ha e non avrà mai una risposta. (Perché è difficile accettare che la risposta non c’è!)

E quando dopo tutto questo, stava per arrivare la fine, e quel dolore straziante mi ha fatto evidenziare tutto il tempo passato finora, tutte le fasi, e … … mi ha salvato. Sorpresa … Imbarazzato

Mi hai salvato! Imbarazzato

Mi hai salvato dalle tenebre che offuscavano la mia mente ed il mio cuore. Angelo

Non è finita… tutto va avanti… la tua morte è stata solo l’inizio… adesso tocca a me… arrivare alla fine, alla mia – spero – lieta fine… innamorato di nuovo della vita… Cuore rosso … ancora di più! Stella

Non potrò mai dimenticarti… e scusami se tante volte ho inveito che sarei dovuto morire io al posto tuo, perché in tal caso avresti sofferto tu, il tuo cuore puro avrebbe visto tenebre insopportabili che per fortuna non ha conosciuto mai.

E grazie a questo, ho provato ancora che il mio cuore è ancora vivo, e capace di provare amore.

Alzandomi da terra, dov’ero seduto, ho realizzato di poter ancora sognare e realizzare i miei sogni… ne ho realizzato uno portandoti di persona i fiori… 22 rose colorate… e poi… ti ho sentito… ho sentito la tua presenza ed il tuo calore… il tuo abbraccio! … … … Abbraccio sinistro

Si… eri proprio tu! Angelo

Ho realizzato il tuo segreto… quella cosa che non mi volevi dire… e cioè quando avevi deciso di dichiararti… era lo stesso giorno in cui poi l’hai fatto… da poco passate le 19… quando abitualmente telefonavo a casa e mi sentivo dire da mio padre tante di quelle cose che un figlio non dovrebbe sentire… l’ora in cui… oggi… tu… mi hai abbracciato… Cuore rosso

 

Quando ho aperto il mio blog, il mio primo pensiero sei stato tu… il titolo…

“Viaggiare è il mio sogno ed il mio peccato”

…mi è stato ispirato da tante cose e dal libro che ti ho letto in quell’ospedale, “Il mistero del treno azzurro”, che nel finale ha una frase bellissima…

“I viaggi finiscono nell’abbraccio degli innamorati”

… il mio primo viaggio è finito! Oggi! Imbarazzato

E adesso è ora di ripartire… lo so, lo sento… Sorriso

 

Al contrario di come la pensavo prima, la mia vita non è finita, né tanto meno il nostro amore… HO finito… di soffrire… sentendoti abbracciarmi ancora un’ultima meravigliosa volta. Angelo

 

Amore addio, e grazie di tutto! Cuore rosso

Annunci

5 thoughts on “28 luglio 2009 – un arrivo ed una nuova partenza

  1. come dice will, di sicuro lui sarebbe felice di leggere quello che hai scritto e sicuramente fiero di te. mi hanno commosso molto le tue parole, ma sono contenta di sentirti dire che vuoi tornare a vivere, è giusto, vai avanti, lui rimarrà sempre come il più bel ricordo della tua vita. ti abbraccio forte

  2. lui e ‘fiero per tee io sono fiera che ti conosco e sei tra le persone che tengo e sento amicigrazie ,sei una persone sensibile enon cambia maibaci

  3. Sono capitato per caso sul tuo blog ed ho un letto un pò di cose….con emozione.Sii forte e cerca di mantenere la promessa che hai fatto.Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...