stavolta non ho trovato un titolo…

Avvertenza: questo post è molto serio, per ciò non ho usato né smiley, né foto, né video. Sono qwui esposte delle sensazione e delle emozioni che ho provato… se cercate dicertimento, oggi è meglio che andate altrove!
 
Ieri è stato celebrato il funerale di Raimondo Vianello… e non ci sono parole su quello che ho visto… a parte… una ramanzina ai giornalisti: ma la sensibilità chi cazzo ve l’ha insegnata? Il marchese De Sade o l’incredibile Hulk???
I due conduttori dello speciale tg5 che trasmetteva in diretta il funerale da Milano 2, erano uno sproloquio continuo, senza contare gli errori di Elena Guarnieri… ed i toni sembravano tutt’altro che neutri, come il momento, e soprattutto il rispetto, imponevano!
A parte questa piccola parantesi che proprio mi stava sulla punta della lingua, sono rimasto incollato fino alla fine davanti la tv… è stato commuovente e straziante vedere la signora Sandra in quelle condizioni, non fraintendetemi… io col mio Jo ho avuto una relazione di 5 anni, e quando sono rimasto "solo", il dolore è stato implacabile, lei con il signor Raimondo ci è stata 50 anni… ho anche trovato il video del funerale su youtube… ma non ho intenzione di mostrarlo qui… cercatelo se volete… invocava il suo nome e la sua voce, senza microfoni vicino, si sentiva per tutta la chiesa! Protendeva le mani prima al cielo e poi verso la bara… si è avvicinata con la sedia a rotelle li e non si è più spostata… ed ha seguito la cerimonia con una mano sulla bara del marito… … … ho pianto commosso per tutto il tempo… da quando ha invocato il nome del marito, fino alla fine.
Splendida l’omelia che ha sottolineato quanto in un certo senso non sia vero il detto che "il bene fatto in vita, vien sepolto con le ossa" – e non sono il tipo che parla bene del morto, appunto perchè defunto.
Oltre a vedere l’immenso affetto che tutti i presenti dimostravano alla signora Sandra, ed al signor Raimondo, in quel funerale ho assistito ad una lotta… quella del dolore che voleva imporsi sull’amore… e nonostante sia poco comune nel nord la carriera appena intrapresa da Pippo Baudo, di "Animatore di funerali", una cosa giusta l’ha detta… "parla ancora con lui…" … … …
…non so per voi… ma io lo vedo come un invito ad andare avanti, a cercare di non lasciarsi abbattere dal dolore della perdita… e spero, con tutto il cuore – e non lo dico per vuota retorica, ma lo dico con tutto il convincimento ed il sentimento possibile – che la signora Sandra ci riesca…
Solo il tempo ci dirà l’esito di questa battaglia.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...