2 agosto 1980 – Non dimentichiamolo!

Oggi ricorre il 30° anniversario della Strage alla stazione di Bologna.

Circa un mese fa, nel tempo libero, cominciai a leggere in biblioteca alcuni giornali dell’epoca. Io non ero nemmeno nato, ma leggere quei numeri sui libri di storia, vedere i documentari della Rai su questa strage, mi ha quasi proiettato li. Come se fossi un fantasma, spettatore di quello che la mia mente ricostruiva leggendo i giornali, guardando i documentari.
La prima volta che ne seppi qualcosa era il 1995 o il 1996, quando in terza media trattammo l’argomento in maniera molto superficiale, quasi una nozione casomai ce la chiedessero all’esame di terza media.
Fino al 1998, io ed i miei parenti andavamo a Milano ogni anno, e qualche volta il treno si fermava vicino lo squarcio della sala d’aspetto. Mi dissi che era una cosa strana.
Venne il 2007… il treno che mi avrebbe portato in quella che è adesso la mia città si era dovuto fermare per un paio d’ore ed io decisi di cambiare treno, quindi, aspettai nella sala d’attesa… e osservai quello squarcio… sfocando la vista per la stanchezza, quasi mi sembrava fosse una fiamma trasparente che saliva verso l’alto. In quel paio d’ore, osservai anche la lapide, mi ci avvicinai, e cominciai a leggere tutti i nomi, uno ad uno, e più ne leggevo più si creava un silenzio surreale intorno a me. E quando i nomi finirono, e gli occhi si abbassarono da quella lapide che sembrava sempre più grande ed immensa, come il dolore che quella strage aveva provocato, il silenzio fu totale!
Non sentivo i treni annunciati, la gente che parlava e mormorava e passava…
Non riesco a trovare le parole di quel che sentii nel momento in cui osservavo quel buco causato dallo scoppio della bomba.
 
Volevo provare a fare una sorta di reportage storico.
Ma non riesco a farlo, troppe emozioni.
Quest’anno nessun esponente del governo è venuto alla commemorazione… sostituire i fischi col silenzio intriso di sdegno… è indescrivibile.
E non dobbiamo dimenticare questa ricorrenza, e questo sdegno, e questo dolore.
Non dobbiamo dimenticare.
Fu colpita Bologna, ma anche l’Italia, fu segnata.
 
Non dimentichiamo!
Annunci

3 thoughts on “2 agosto 1980 – Non dimentichiamolo!

  1. E’ incredibile come una qualsiasi idea possa diventare fanatismo e portare a certi gesti estremi, che sia politica, religione o danaro non è mai giustificabile.Comunque non c’era bisogno di sottolineare che TU non eri ancora nato….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...