Frank Eftapelagos alias “D-H-D” alias …

A livello inconscio, ognuno di noi archivia emozioni, sentimenti, ricordi….. e sensazioni. Sia piacevoli che spiacevoli.

A volte non riaffioreranno mai più, a volte vengono fuori quando meno lo si aspetta. E a volte ci si accorge subito a volte invece no. Dopo l’ultima fregatura che mi ha mollato il puttino cretino, avevo difficoltà ad uscire per andare in locali pubblici, dove scambiare quattro chiacchiere, e socializzare, e magari anche ballare.
Mercoledì, dopo aver lavorato tutto il giorno, sono tornato a casa e mi ero deciso ad uscire, per andare a ballare, a sfogarmi così, sula pista da ballo nel locale che ospita l’aperitivo gay.
Ho scelto i vestiti con molta cura, e ho curato anche tutti i dettagli: metallo a non finire (se passo davanti un metal detector, quest’ultimo deve implorare pietà!) e vestiti dal colore scuro, preferibilmente nero….. e dopo un bel po’…. giacca in finta pelle nera (quando fa caldo, la giacca puzza di plastica!)!!
Mi vestivo più o meno cosi anche 6-7 anni fa (ma con molto meno metallo), quando mi toccava andare a ballare con i conoscenti che avevo all’epoca, e un frequentatore di locali mi aveva visto un paio di volte e in due occasioni mi aveva affibbiato l’appellativo di “D-H-D” (pronuncia all’inglese: “di-eig-di”) perché notava che davo tutto me stesso quando c’erano pezzi di Dance, House, e Disco…. appunto D-H-D!
“D-H-D” ha fatto la sua comparsa nel febbraio 2003 ed è stato avvistato in pochi (ma buoni) locali della calabria meridionale e della sicilia orientale-settentrionale fino all’autunno del 2004. Quando ballava, non gli importava niente di chi c’era vicino, di come fossero vestiti gli altri, e via dicendo…. gli importava solo della musica e del ritmo e di come questo scorresse nel sangue fino a farlo incendiare nelle vene e farlo sentire vivo.
Molte cose sono cambiate da allora…. ma mi fischiarono le orecchie, quella sera, ogni volta che mi facevano notare come il nero mi donasse, e mi dava fastidio quando qualcuno mi ha detto che era di moda. Proprio il quel momento, anzi, ho sibilato contro chi mi aveva fatto questo “complimento” che non avevo alternative a questo colore, mollando un’occhiata di quelle che inceneriscono!

“D-H-D” ha cessato di esistere…. ma al suo posto, è succeduto qualcosa di nuovo…. che a differenza del primo, non ha alcuna voglia di socializzare, perché sa che tanto è inutile cercare di rimorchiare per costruire qualcosa di serio, perché in ambienti come questo la serietà è merce troppo rara e quindi, anche al di fuori di questo stesso ambiente, chi è veramente serio, è già sistemato. Non mi interessa ballare per mostrami o per dimostrare a qualcuno di cosa sono capace… no, io ballo perché devo sfogare le amarezze che questa vita e questo mondo, mi hanno inflitto e mi infliggono continuamente…. umiliazioni e violenze che mi consumano ogni giorno…. subdoli, sottili, e sottointese, e la cosa peggiore è che non posso contrastarle…. come posso controbattere chi dice che voglio fare “l’uccel di bosco” solo perché non ho “ancora trovato una ragazza”? Qualcuno ha idea della rabbia repressa che provo in quei momenti? Di quanto sia umiliante non poter prendere questa persona dal colletto e sibilargli “bada a farti gli affari tuoi” con gli occhi iniettati di sangue, mettendogli paura addosso? E tutto questo, sapendo che la verità è ben diversa e che non posso mostrarla….

Mi sento a mio agio solo col nero…. d’altronde, non ho altri colori alternativi da indossare…. ed è anche adatto per il mio nuovo nome da battaglia…. “black widower”!

Si, ci sta proprio bene.
Mαύρο χήρος.

 

Annunci

One thought on “Frank Eftapelagos alias “D-H-D” alias …

  1. Pingback: 2010 – prima parte « Tαξίδια είναι το όνειρό μου και η αμαρτία μου

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...