Il più bel giorno della mia vita

no, non fraintendete, è il titolo di un film del 2002 diretto da Cristina Comenicini!

(il trailer l’ho trovato solo in tedesco!!!) (è impressionante! Non credete anche voi?)
(se poi proprio lo volete in italiano, allora cliccate qui e fate partire il trailer che sta alla vostra destra: http://www.ibs.it/dvd/8032807002439/cristina-comencini/piu-bel-giorno.html )

Tutto ruota intorno ad una famiglia romana, e ai vari approcci che i membri di questa famiglia hanno con il corpo, la sensualità, l’amore, ed il sesso. Il tutto in due distinti week-end a due mesi di distanza.
Una bambina esce dal catechismo e fa una preghiera che ha per oggeto la verità… ed è quella che verrà fuori con le conseguenze più impreviste… ma andiamo per ordine…

Virna Lisi è Irene, la matriarca… vedova, vive da sola nella casa di famiglia, ancorata ai ricordi e ciò la rende distante ai suoi figli. E’ una donna sui 60 anni, una dei suoi tempi, per cui certi argomenti “sono tabù”, il che le impedirà di vivere appieno la sua vita, e di capire ed accettare suo figlio Claudio… con la saggezza che deriva dalla vecchiaia, capirà di aver sbagliato…

 

Sandra Ceccarelli è Rita, la figlia primogenita, sposata ma in crisi perchè non c’è più passione nel suo matrimonio e rivelerà presto la verità al marito, che sopporterà la situazione fino alla fine del film… Rita ha un amante con cui non è ancora andata oltre, ma sente amore e passione per lui, lo ha conosciuto al centro antifumo, ed è un veterinario… lei, l’amante e la madre, saranno oggetto di chiarimento )infatti dei tre fratelli, lei era l’unica ad andare a trovare la madre regolarmente oltre il rituae ed abtuale pranzo della domenica), in cui la madre spiega che non amava suo marito come quest’ultimo non amava lei… si volevano bene e basta. Rita ha anche due figlie:

Silvia, la primogenita, va male a scuola ed è una adolescente ribelle che durante una serata andata oltre – a causa di una pasticca di estasi e di una bocciatura a scuola – conoscerà un amico del cugino, che si chiama – soprannome, intendiamoci – Cammello, un ragazzo che porta i capelli rasta, ma con la testa a posto, e che di conseguenza, metterà a posto anche lei!

Chiara, la secondogenita, va al catechismo per farsi la prima comunione… è lei la bimbetta che farà la preghierina in cui chiede che venga fuori la verità… e poverina, si pentirà di questa richiesta! (Poi vanno a dire che due papà o due mamme, metterebbero confusione in testa ai piccoli, eh!!??!)

Margherita Buy è Sara, la secondogenita di Irene… è rimasta vedova quando il figlio aveva solo 2 anni e da allora non si è mai fidata di nessun uomo, con cui quindi, non riusciva a porre le basi di una relazione duratura. Sempre molto apprensiva per il figlio, una sera che questi non torna, ha un incubo e si sveglia rispondendo al cellulare, tutta convinta che il figlio abbia avuto un terribile incidente e sia in ospedale – in realtà è lei che guida spericolatamente, altro che il figlio!!! – parla con quest’uomo misterioso che poi continuerà a chiamarla ogni sera e si innamoreranno ma c’è un motivo per cui lui ha chiamato… ma vi devo dire tutto???

Marco è il figlio di Sara, e sente molto la mancanza di un padre in casa, ha molto giudizio ed ha paura di esplorare la sua sessualità quindi si dedica ad una barca piuttosto che alla ricerca di una donna, e convincendosi che non è normale, tenterà di  togliersi la vita (non ci riuscirà) ma dopo questo evento, la madre farà riavvicinare lo zio Claudio che fu allontanto per timore che “contagiasse l’omosessualità al nipotino” (che cretinata!), e che lo tranquillizzerà con una semplice chiacchierata notturna, passeggiando per il centro deserto di Roma

Luigi Lo Cascio è il terzogenito, ed unico figlio maschio di Irene, Claudio… che per un certo periodo non riusciva a convivere serenamente con la sua omosessualità da tutta la famiglia riconosciuta e (puntualmente) ignorata, vive una fase conflittuale con la sua famiglia e con in suo fidanzato – Luca – il tutto si aggiusterà quando sceglie di lasciare la famiglia che in fondo non lo accetta per come è per convivere stabilmente con il suo fidanzato. Anche con la famiglia poi le cose si rimetteranno a posto ma non in modo indolore… con la sorella Sara, i rapporti si riallacceranno per davvero in seguito al tentativo di Marco di togliersi la vita, ed anche con questo ragazzo, si riallaccerà un rapporto zio-nipote che mancava ad entrambi…

Non sapevo che un uomo e una donna, potessero perdersi l’uno nell’altro, fino in fondo… senza vergognarsi.   –   Irene/Virna Lisi

Alla fine quindi, tutto si aggiusta e tutti tornano con serenità a vivere ognuno le propria vita.

Nonostante la piccola abbia ancora un bel pò di confusione in testa!!!

Giudizio: Un film davvero bello e realistico da non far mancare alla vostra videoteca! La colonna sonora è adattissima a questo film, lunica cosa stonata sta nella segnalazione come film per tutti nonostante ci siano delle scene di sesso esplicito… esplicitissimo! Comunque… 5 pellicole ed una stella… ecchile!  Pellicola di film Pellicola di film Pellicola di film Pellicola di film Pellicola di film Stella

Post Scriptum: indovinate chi appare in questo film… è una coppia di giornalisti che poi dirigerà questo film!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...