propositi per l’anno nuovo… con tanto di musica…

Questo pomeriggio ero seduto nella sala d’attesa della mia ex-banca, per farmi rimborsare l’importo che era ancora sulla mia vecchia carta prpegata ricaricabile che è scaduta qualche mese fa. E mi venivano in mente le parole di una collega a proposito del telefilm “ugly Betty” la cui ultima puntata è stata trasmessa una settimana fa.

Dopo 4 anni, Betty Suarez si ritrova a Londra, col lavoro che desiderava, in un ambiente migliore di quello che immaginava… Daniel Meade ricominciava da zero, seguendo Betty a Londra… Wilhelmina Slater diventava capo redattore di Mode, redenta e rabbonita, ed era davvero felice e non più la solita iena perennemente incazzata!
Inutile dire che per forza di cose ho pensato a me… sarà forse stato per il pannello lucidato a specchio che era di fronte a me?
Da quando sono arrivato in emilia, son passato a vestiti meno aggressivi abbandonando gradualmente il mio look quasi militare. E devo ammettere che di questo me ne sono pentito. Per due anni (2009 e 2010) ho cercato di curare (invano) la mia tiroide che funzionando poco… mi fa ingrassare anche con l’aria. Cammino ma non rotolo, ma non mi posso vedere allo specchio! Non mi piacio.
Quando sono stressato, pare che mi abbiano passato della carta vetrata in faccia. E come al solito, non c’è nessuno che me se fila.
Decisamente non un bilancio positivo.

Tuttavia la musica del mio lettore mp3 ha evitato che mi deprimessi ancora di più avviandomi in un circolo di riflessioni che son durate per tutto il tempo della mia attesa…

Questa la fischietto o la canticchio spesso, anche al lavoro… un’estate al mare-e-e, voglia di remare-e-e, fare i bagni al largo e vedere… i gabbiani che volano in alto, e le barche di pescatori in lontananza che non vogliono essere disturbati, pedalò che passano a metà tra dove sto e la riva, e rimanere a galla come sospeso nel tempo e nello spazio guardando il cielo e le nuvole di passaggio… quest’anno davvero voglio divertirmi per le vacanze, e soprattutto non voglio dire come l’anno scorso “non vado in ferie, vado ai matrimoni!” e andare a divertirmi al mare, magari all’estero!!!

Intanto fuori, non cade più la neve… son rimaste solo le nuvole grigie. Rigirandomi vedo una coppietta e sento le loro chiacchiere, sempre più sdolcinate… mi stava venendo una crisi… iperglicemica!!! Questa invece sarebbe da dedicare a tutti quelli che non meritavano i miei sentimenti… che terrò per me… e per gli amici che ne meritano davvero! Sono stufo di stare sempre in guardia e ogni volta che mi azzardo ad abbassare le mie difese e a dare il mio cuore… finire sempre nelle stesse trappole… no, basta!

Questa invece per il lavoro… no, non ho intenzione di prendere i clienti a secchiate di vernice in faccia (anche se alcuni se la meriterebbero, ma anche volendo, non abbiamo vernici in negozio!),  che a volte è davvero un gran delirio… voglio migliorare sul lavoro e rendere quest’ambiente migliore, come lo era nel 2008 sotto altra gestione, in cui lavoravamo anche 9 ore ma non eravamo affatto stanchi!

Eppure manca qualcosa, qualcosa che non riesco ad afferrare… qualcosa che ho smesso di fare ma che mi piacerebbe riprendere… ma non riesco nemmeno a concepire cosa. Mangiando coi colleghi abbiamo parlato di alcune cose e ho notato come tutti avevano una vita piena e soddisfacente, tranne io… a parte bazzicare qualcosina a caso su internet, e tentare delle modifiche al sito, mi sono annoiato a morte e non riesco a immaginare niente di nuovo.
Uscendo dalla banca, ripensavo a tutto questo. E intanto neanche mi rendevo conto che stavo dicendo addio alla prima banca a cui ho affidato i miei modesti risparmi… operatori e operatrici sempre gentili e cortesi, in calabria saudita, come in sicilia, come ovunque, mi facevano sentire in qualche modo “speciale” … perchè in fin dei conti “non sono stato solo un conto”…

…infatti son stato una carta di debito nazionale prepagata! Tuttavia in questo rapporto banca/cliente, qualcosa si è rotto se non ho rinnovato la carta con un nuovo prodotto equivalente. Ho notato che da ottobre il mio carattere è alquanto peggiorato. Sono più permaloso e volitivo, non manca quella gentilezza ormai fossilizzata solo per il lavoro, ma nessuno si vuole più affacciare e scorgere in fondo al mio cuore ed al mio spirito quel qualcosa in più, quella dolcezza e quella tenerezza e quell’affetto… nel momento in cui ci sono arrivato, ero davanti ad una vetrina… e guardavo ancora una volta il mio riflesso… ho scorto qualcosa sotto gli occhi… oltre l’occhiaia classica che mi fa quasi sembrare un drogato incallito (e pensare che non ho mai toccato manco uno spinello, in tutta la mia vita!!!) c’era una rughetta… i miei occhi non sono più queli di una volta… luminosi…

Per l’anno nuovo, voglio recuperare il mio look elegante e un tantino aggressivo (giusto quel tanto che basta per allontanare gli scocciatori), migliorare sul lavoro e nella vita in generale… e quel qualcosa che manca… beh, se capisco cos’è (non commentate che è l’amore che vengo a casa vostra con Suor Nausicaa… e non portiamo solo le parabole…!!!), provvederò anche a quello!

Voi che propositi avete per l’anno nuovo?

Annunci

One thought on “propositi per l’anno nuovo… con tanto di musica…

  1. Pingback: Anno nuovo… stile nuovo « Tαξίδια είναι το όνειρό μου και η αμαρτία μου

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...