Yossi & Jagger

Ecco la recensione di un film a tematica gay, di dieci anni fa…

…già in passato ho recensito un bel film di Eytan Fox, ma questo girato due anni prima, è più corto ma non per questo, meno complicato e significativo.

Nel giro di un’ora, si vive la giornata tipo di un gruppo di soldati (sia uomini che donne) dell’esercito israeliano, che sulle alture del Golan hanno il loro avanposto. Esercitazioni, ronde, perlustrazioni, ma anche momenti di svago, di lettura, e di amore… Yossi è un ufficiale in carriera e come tale, cerca di tenere nascosto il suo legame con Lior, chiamato da tutti “Jagger” che è un suo sottoposto, svolge servizio di leva, ed al contrario di Yossi, vuole presentare il suo compagno alla famiglia, una volta finita la naja.
Le scene del loro “giro di perlustrazione” sono molto tenere e non affatto volgari, mentre un alone di squallore aleggia su quello che non si vede, cioè un rapporto sessuale tra un ufficiale superiore ed una soldatessa semplice. In questo film ne compaiono due di soldatesse, ed una di queste è innamorata (ah!!! illusa…) di Jagger ma non riuscirà a confessargli i suoi sentimenti mentre comunque respingerà un altro soldato innamorato di lei ed invidioso di lui… Durante una discussione, Yossi e Jagger quasi si separono ma nella notte successiva, durante un pericoloso appostamento notturno…

ATTENZIONE – NEL SEGUENTE PARAGRAFO VIENE RACCONTATO IL FINALE DEL FILM!!!

…ma proprio alla fine dell’appostamento inutile, quanto faticoso e purtroppo necessario, appena si alzano per smontare servizio e mettono i piedi su una mina degli hezbollah (o chi per loro)… e l’esplosione, che ferisce alcuni soldati del gruppo, ferisce mortalmente anche Jagger, ed in questo momento Yossi tira fuori tutto il suo coraggio e davanti al soldato arrivato li ad aiutare i primi soccorsi – guarda caso, proprio quello che era invidioso di Jagger per il cuore della bella soldatessa bruna – gli dichiara tutto il suo amore e gli promette quelle piccole ma romantiche cose che gli aveva negato nel primo pomeriggio – davanti al soldato basito – ma nonostante Jager senta le parole venute dal cuore del suo amato, morirà pochi minuti dopo.
Nella scena successiva, i soldati si ritrovano tutti a casa del defunto… ed ognuno attiene al proprio ruolo… compresa la soldatessa bruna che si rivela essere una grandissima scema! La madre di Jagger dice che non ha mai conosciuto il proprio figlio e questo accende qualcosa nella testa di Yossi… la consapevolezza di essere stato lui l’unico a conoscerlo davvero, tanto da rivelare alla madre perfino il titolo della canzone preferita del figlio…

FINE DEL PARAGRAFO

Il tema dell’omosessualità nell’esercito, era stato già affrontato da questo regista… in questo film breve, ma incisivo, l’attenzione dello spettatore rimane alta e bisogna essere davvero di pietra per non riconoscere che è davvero un bel film. La colonna sonora del film – la canzone preferita dai protagonisti – è molto bella ed è molto popolare in Israele, “BaNeshama”… in italiano “nell’anima”, cantata dai protagonisti – ma resa famosa in medio oriente dalla cantante israeliana “Rita” – parla di luci ed ombre e ben sta bene col sottotitolo che compare nei trailer internazionali del film… “

l’amore non dovrebbe essere un segreto”…

Vi propongo qui le due versioni della canzone… quella del film prima, e quella cantata dalla cantante israeliana Rita… entrambe con sottotitolo…

Giudizio finale: Dovrei citare il finale per esprimermi nel giudizio di questo film ma chi non ha letto il paragrafo con il finale ha il diritto di scoprirlo da solo… all’altro film dello stesso regista, assegnai una sola pellicola… qui – e sarò obbiettivo – ne assegno  Pellicola di film Pellicola di film Pellicola di film

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...