P. S. L. P. …

…ovvero Post Scriptum Last Post! Linguaccia
Avevo promesso infatti di metterci un video Sorriso all’ultimo post, ed eccolo qua…

 

Belinda Carlisle – Heaven is a place on Earth
…cioè "il Paradiso è un posto sulla Terra" (inteso cioè come pianeta Terra!), una bella canzone degl’anni ’80.
Sebbene io non credo tanto nel Paradiso o nell’Inferno, mi piace molto questa canzone e le stesse sensazioni che ho provato quando mi sono sdraiato 2 giorni fa su quella panchina (per i meno attenti: leggetevi il post precedente!)(Non faccio mica il barbone part time! Sarcastico) le provo quando sento questa canzone (il cui video sinceramente non mi dice poi granchè, di questa, mi piace solo la musica e la canzone cosi com’è! Pensieroso)… l’idea di correre per il parco con la bici, mi dava la sensazione di essere dinamico nell’ambiente circostante e non statico, fermo, passivo spettatore dello spettacolo della natura attorno a me. Arcobaleno
Nello stesso tempo, questa dinamicità, questo movimento, non mi toglie quel senso di serenità che avevo addosso.
Non era una serenità intesa come una sorta di rilassamento, pisolino pomeridiano.
Non so se riesco a spiegarmi, ma sarebbe bello provare questa serenità il più possibile.
E non sapendolo spiegare, ascoltate attentamente la musica.. quella serenità potreste "percepirla" anche voi! Animoticon
 
 
 

addio 2007

Finalmente quest’anno sta finendo, non so tirarne un bilancio perchè cmq, come ogni anno, tirare un bilancio èmolto difficile.
Ho nostalgia di poche cose accadute quest’anno, ma certamente l’anno più bello della mia vita è stato il 2004.
Quello è stato l’ultimo anno di cui ho tirato un bilancio davvero positivo. Chi fra voi tira un bilancio a fine anno e dirsi  dove migliorarsi, quando è stato bello questo o viceversa?
Sembrava quasi che ogni giorno del 2004 toccassi il cielo con un dito, non avevo granchè ma mettevo ogni cattiveria subita nel dimenticatoio, e da parte mettevo ogni bel ricordo, ogni speranza, ed ogni soldo per realizzare il mio sogno.
Avevo tenuto conto di tutto tranne che di quell’imprevisto arrivato il 3 gennaio del 2005… ma questa e’ tutta un’altra faccenda….
D’inverno andavo in palestra dove mi ero fatto un bel pò di amici o io almeno li credevo tali, in realtà, di questi solo due o tre li posso considerare davvero amici! A luglio, una mia amica venne a farmi visita e prendendola all’aereoporto ho fatto una delle piu’ belle gite mai fatte a Roma e cosi via negl’antichi borghi vicino il mio paese. Il mese successivo poi ancora meglio, io e la mia anima gemella ci vedevamo sempre, ogni week end, e non c’importava niente del mondo esterno, scambiandoci carezze e baci, e paventando quello che era il nostro sogno di vivere insieme. E anche se molto era da fare, insieme, potevamo mangiarci il mondo in un boccone solo e ruttarlo tre secondi dopo!  Linguaccia
In quegli ultimi mesi dell’anno ero cosi sereno da essere impreparato al maledetto 2005.
Quest’anno, tante batoste e tante amarezze, ma anche tante novita’ rispetto ai due anni precedenti.
Certo le seconde hanno portato dei raggi di luce nelle mie giornate altrimenti tediose e senza senso, ma le prime hanno lasciato delle cicatrici che non spariranno mai.
Forse anche per colpa del mio carattere rancoroso e vendicativo.
Sembra facile dire che la cosa migliore e’ perdonare e andare avanti ma sembra a me che questo rospo e’ troppo grosso per passarmi dalla trachea!
Dovevo inoltre andare in vacanza in due isole ma a causa dell’indecisione e di un imprevisto di un amico, non riuscii neanche a prendere un traghetto, rimasi sulla terraferma, e anzi andai in vacanza dove sarei voluto andare tempo prima, magari con la mia anima gemella…
Incontrare gente, per me e’ stato difficile, mi metteva ansia fare nuove conoscenze.
Ma di anime gemelle o di amore non se ne parla….
Anche quest’anno me la prendo "emotivamente" in quel posto!!! (Se pijo Cupido gli fò passare una brutta mezzora!!!  A denti stretti)
Machissenefrega!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non so come desidero sia il nuovo anno, e non voglio farmi delle aspettative.
Penso solo a questo giorno e a quello dopo. Non una settimana, non un mese, non un anno oltre oggi!
Fatalismo, pessimismo, delusioni, rancori, amarezze, forse condizionerebbero tutto.
In questo modo invece, riesco a godermi ogni sorpresa che la vita vuole offrirmi. Pensieroso
Sto pensando per ora solo ad una cosa… no, non all’anno che sta arrivando, ma… ad un ripasso casomai dove festeggio capodanno danno ‘sta canzoncina… me la ero già imparata con il Maurizio Costanzo Show di Capodanno, ma vabbè!
A bocca aperta
Ebbene internet è anche questo!!!! IL KARAOKE DI……..
questa invece è leggermente remixata:
anche se a me piace di più questa:
 
 ……….eeeeeeeeehhhhhhhh, che ci posso fare?
Preferisco l’estate! Animoticon
Ad ogni modo….
B u o n   2 0 0 8   a   T u t t i ! ! ! !  PartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyPartyParty
(e che il trenino non lo famo????????!!!!) Party

Acid Single!!!!

Mentre passavo la notte tra il 26 ed il 27 a pensare a quell’impasto semi vivo, i miei coinquilini vedevano in tv il film Moulin Rouge!
Domanda: ma chi diamine ha avuto l’idea di trasmetterlo cosi tardi???
E’ cominciato dopo le 23:30! E mentre ero a letto a tormentarmi il cervello su quell’elemento che da ora in poi chiamo Impast, sentivo quel "bohemienne" deficente di Ewan Mc Gregor alias e-chi-si-ricorda-come-si-chiama-sto-scrittore-squattrinato dire a Nicole Kidman alias Satin, che la cosa migliore da fare era amare e lasciarsi amare!
MA A NOI SINGLE INACIDITI NUN CE PENSA NESSUNO???????
Avevo quasi voglia di buttare il televisore fuori dalla finestra.
Ma al pensiero che avrei ancora rivisto Impast mi metteva l’angoscia.
Tuttavia vorrei sapere quanti sono d’accordo con me nel dire a Ewan una cosa assai più gretta….

…a cosa pensavate maliziosi?

Ah, già! Ma quello si che è sottointeso! Denaro

 

BOOOOOMMMMMM!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Chi pensa ai botti di Capodanno resterà deluso!
Qui si parla del botto di Santo Stefano.
No, il Santo martire non c’entra nulla!
Ieri, giorno di Santo Stefano, ho preparato l’impasto per le ciambelle, patate, farina, lievito, eccetera (che adesso vi dico pure gl’ingredienti, ma imparate a cucinare, dai!) e poi sono uscito in compagnia dei coinquilini per girare un pò (e buttare la spazzatura) a vedere una mostra di presepi.
Arrivati a casa, sento uno strano sibilio e quando alzo la lana e la tovaglia che tenevano in caldo l’impasto… BLOOOOKKK
L’impasto non solo non era più sodo e consistente (la prova: una bolla che faceva capolino sulla superficie come quelle che si vedono nei calderoni delle streghe dei cartoni della Disney) ma era talmente liquido che ho tentato un recupero d’emergenza!
Altro che ER!
FARINA in prima linea!!!!
Quasi un chilo di farina, e svariate impastature dopo, mi sono arreso alla realtà.
L’impasto era andato.
(Cosi come il maglione che avevo indosso al momento dell’esplosione!)
(Certo che me lo sono tolto subito!)
Ancora un pò più di farina e anzichè ciambelle ho fatto delle frittelle.
Quando si posavano nell’olio si muovevano quasi fossero vive!
Per lievitarsi però, si era lievitato! E meno male, che l’impasto è rimasto  in caldo solo due ore!
E se lo lasciavo mezza giornata?
Avremmo trovato la condomina del palazzo svenuta davanti alla nostra porta bordata di una materia giallognola molliccia e quasi viva (l’impasto) neanche fosse il film Blob???!!!!
Ho mangiato un pò di quelle frittelle, finora non sono esploso.
Ma ancora non riesco a capire cosa possa essere successo!
Tuttavia ho tenuto a bada l’impasto semivivo.
A qualcuno di voi (miei cari 4 gatti!) è mai capitato un episodio del genere? Fatemelo sapere.
Niente niente scriviamo un libro sul poltergeist tra i fornelli!

P.S.: se nn riuscite a tradurre la frase greca campeggiante il mio blog, vi mando Impast attraverso le linee adsl a ingozzarvi fino a farvi prendere 40 Kg, chiaro?????!!!!

Linguaccia

Natale si avvicina…

Dopo un attacco di panico ed un’incazzatura coi fiocchi mi son rifugiato in cerca di nuove mail ma sembra che nessuno si ricordi di me… la dolorosa abitudine di cercare mail da partei chi di mail me ne mandava due o tre al giorno mi è rimasta anche ora, a tre anni da quando……………………….
A volte mi chiedo chi me lo fa fare di mantenere certe promesse, ma……
Natale si avvicina e per chi è avvelenato come me, non è certo uno dei periodi migliori!
Chi come me non riesce a concepire la "disciplina" dura e faticosa del perdono?
Come si può perdonare qualcuno che fa soffrire senza una ragione, senza un valido motivo, e pretende anzi di non essere in torto?
Non ne sono più capace.
La solitudine, la sofferenza, l’estraniazione, si aggiungono ai timori di ogni giorno e ai pasticci di parenti incapaci di capire cose elementari per chiunque.
Fra una cosa e l’altra mi distraggo su internet guardando video su you tube e leggendo qualcosa d’interessante da cui trarre spunto e scrivere, scrivere, scrivere….. per riversarci su quell’anima avvilita che altrimenti punta ad autodistruggersi.
La prima cosa che mi è venuta in mente di cercare è stata…
  
….andare al mare, che bello! Fare bagni al largo, vedere da lontano ombrelloni e bagnanti, in compagnia di chi sa condividere un segreto, un luogo meraviglioso e incontaminato quale una piccola grotta scavata nella roccia dal mare che paziente ha scavato e lucidato per anni e anni… aspettare il tramonto e ammirare la luna piena su uno specchio di acqua scura…… e rientrare in un lido a ballare qualcosa di veloce, di scatenato, di liberatorio, senza badare ai giudizi di gente che neanche ti conosce o che pensa anche solo di lontanamente di conoscerti…. e scatenarsi… divertirsi…
 

  

…..muovere ogni muscolo a ritmo di una appassionante energia…. Sorriso

  

non è magnifico tutto ciò? Nota
Sempre meglio che finire così:

  

(Spero di cuore di non arrivare a questo livello!!!!) Che ne dite????? Linguaccia
 

TIM…. Tepossino Impalà, Mortacci…………..@#[^<°#@!!!!

Cerco da mesi una mail sulla tanto pubblicizzata Ibox della TIM….
Son 5 anni che ho la Ibox della TIM….
Mi ci son trovato sempre bene fino a quando…. alla TIM girava di dare i numeri!
DAVVERO!!!
Infatti qualche tempo fa ha deciso di fare password ESCLUSIVAMENTE numeriche, quindi anziche la mia classica password che ricordavo sempre ho dovuto ingegnare un codice di 8 numeri che non fosse la data di nascita.
Ma di mail non ne ho viste più!!!!
Infatti, da allora, mi arriva un messaggio che mi dice in inglese (ma xkè???? sono ITALIANO!!!! Parla la mia lingua!!!!!) ke mi viene a dire in poche parole che la mail che tizio@caiosempronio.boh mi ha mandato qualche giorno prima, non mi arriva nella Ibox xkè troppo grande!
PREMESSA: Ho 18 Mb liberi, può essere una mail cosi grande???
Chiamo circa un mese fa, il 119 che dopo 12 estenuanti minuti mi passa un operatore che mi dice "prova a cambiare la password!"
Fatto!
Niente!
Richiamo, mi dicono di controllare lo spazio libero, li rassicuro che e-mail da 18 Mbyte deve avere la letteratura italiana dal dopoguerra ad oggi (escluso quel diabetico Federico Moccia!) e mi ripete di cambiare password!
Il terzo operatore è lo stesso che mi ha risposto la prima volta, la quarta mi chiude il telefono in faccia, la quinta alla mia legittima rabbia mi manda direttamente a farmi un giro a quel paese!
Qualcuno sa dov’è???
Che forse li c’è la sede della TIM???
E se non c’è ce la mando io!!!
Er primo cittadino è amico mio!!!!
TIM dije che te c’ho mannato io!!!!
SOLA!!!!
Sei una grande SOLA!
E te ce mando SOLA!!!
SOLA SENZA DE ME!!!!!
 
p.s.: il sesto operatore mi passa la settima operatrice.
In gamba la ragazza!
Peccato che mi si è scaricata la batteria!!!!!
Quindi a quel paese ce mando anche la nokia, perchè la batteria del mio cellulare è una SOLA!!!!
SOLA!
Te ce mando SOLA!!!
SOLA CON LA TIM!!!!!